Camerano – Assegnazione delle Civiche Benemerenze

L'elenco dei premiati e tutte le motivazioni

Camerano – L’intero Consiglio comunale si è riunito in seduta aperta al pubblico, martedì 29 agosto alle 10, per la consegna delle Civiche Benemerenze. Un riconoscimento che l’intera comunità assegna, ogni anno: «A quei cittadini, associazioni, studenti, sportivi che, con le loro azioni e il loro impegno hanno dato lustro al nostro paese» come ha spiegato il sindaco Del Bello nella sua introduzione.

Camerano – Il Consiglio comunale in seduta aperta al pubblico durante la consegna delle civiche benemerenze

Troppo piccola la sala consiliare per ospitare tutto il numeroso pubblico: 34 premiati (fra i quali intere squadre sportive), i loro familiari, e tanti cittadini intervenuti per un totale nettamente superiore alle 100 unità, andrebbero accolti in altra sede. Magari, studiando una serata apposita, meno “ufficiale” e più sobria sul piano dello spettacolo. E qui, la mente corre all’impossibilità di utilizzare il Teatro Maratti, location ideale per simili iniziative che giace inutilizzabile e in stato di abbandono da parecchi anni.

I PREMIATI E LE MOTIVAZIONI

Benemerenza

Camerano – Il maestro Angelo Biancamano direttore del Coro Città di Camerano
  • Maestro Angelo Biancamano

“Nel 25° anno di direzione del Coro Città di Camerano. Per averlo diretto con serietà, competenza e dedizione e per averne curato, in qualità di direttore artistico,le prestigiose iniziative nel corso degli anni. Il suo impegno ha permesso al Coro di raggiungere un livello qualitativo d’eccellenza”

Attestato di elogio pubblico

Camerano – Il professor Fiorenzo Bastianelli
  • professor Fiorenzo Bastianelli

“Per esseersi distinto presso i più importanti centri di ricerca nazionali e internazionali, contribuendo a promuovere un’immagine positiva di Camerano nel mondo”

Camerano – Galizio Saraceni presidente dell’Asd Crazy Bike
  • Asd Crazy Bike

“Per organizzare da 15 anni, con competenza e passione, la RampiConero. Un evento che richiama oltre mille ciclisti promuovendo il territorio di Camerano e l’intera Riviera del Conero”

Camerano – Alessandro Nitti
  • Alessandro Nitti

“Per essersi distinto in ambiente musicale fin da giovanissimo. Il talento e l’amore per la musica in tutte le sue forme ed espressioni gli hanno permesso di accedere alle migliori scuole di musica in Italia e nel mondo”

Camerano – Francesco Burattini
  • Francesco Burattini

“Appassionato conoscitore dell’area del Conero. Da oltre 40 anni abbina ricerca e studio dei luoghi. Attraverso le sue pubblicazioni è riuscito a promuovere il territorio, diffondendone conoscenze di carattere naturalistico ed artistico”

Camerano – Volontariato e Protezione civile
  • Nucleo Volontariato e Protezione civile Anc Ancona Parco del Conero

“Per le attività di protezione civile svolte in collaborazione con il Gruppo comunale. Il nucleo, sempre presente nelle situazioni di calamità, ha partecipato a tutte le iniziative svolte sul territorio”

Camerano – Mario Baldella
  • Mario Baldella

“Per aver dimostrato, nei 42 anni di attività, un forte senso di appartenenza e fedeltà a Camerano. Si è distinto in manifestazioni internazionali fra le più famose ed apprezzate. Il suo salone è riconosciuto fra i migliori in Italia”

Dipendenti

Camerano – Giuseppe Antonini
  • Giuseppe Antonini

“Per aver prestato servizio alle dipendenze del Comune di Camerano”

Meriti scolastici

  • Martina Gambini

“Per aver conseguito nell’anno scolastico 2016/17 il diploma di maturità con il massimo dei voti”

  • Giulia Marchetti

“Per aver conseguito nell’anno scolastico 2016/17 il diploma di maturità con il massimo dei voti”

  • Anna Reggenti

“Per aver conseguito nell’anno scolastico 2016/17 il diploma di maturità con il massimo dei voti”

  • Camilla Baldascini

“Per aver conseguito nell’anno scolastico 2016/17 il diploma di maturità con il massimo dei voti”

  • Elisa Monaci

“Per aver conseguito nell’anno scolastico 2016/17 il diploma di maturità con il massimo dei voti”

  • Alessandro Buscarini

“Per aver conseguito nell’anno scolastico 2016/17 il diploma di maturità con il massimo dei voti”

  • Alessandro Marincioni

“Per aver conseguito nell’anno scolastico 2016/17 il diploma di maturità con il massimo dei voti”

  • Sena Santini

“Studentessa di Giurisprudenza presso lo IUSS dell’Università di Pavia si è distinta per profitto, progetti ed impegno civico, vincendo il premio Sandra Bruni istituito dal Collegio GhisLieri. Ha avuto l’onore di presentare la sua tesi al Senato della Repubblica”

  • Letizia Breccia

“Per l’impegno sempre dimostrato e gli ottimi risultati conseguiti nelle attività scolastiche. Si è distinta al Liceo Scientifico G. Galilei di Ancona, ottenendo il riconoscimento di Eccellenza”

  • Alunni di 5 anni della scuola d’infanzia Mengarelli

“Per aver conseguito, con l’elaborato Tutto sulla lana. Emozioni… tra fili, trame e colori, il premio Miglior articolo, le Marche, ovvero l’Italia che fa, al concorso regionale ‘Il giornale della scuola’ indetto dall’Ordine dei giornalisti delle Marche”

  • Studenti classe Vª c della primaria Sperandei

“1° premio al concorso nazionale ‘Inventiamo una banconota’ indetto dalla Banca d’Italia con l’elaborato ‘Le stelle stanno in cielo’. 1° premio al concorso regionale ‘Pace e solidarietà’ indetto dall’Assemblea Legislativa delle Marche; superamento della selezione regionale del concorso ‘I giovani incontrano la Shoah’ indetto dalla Comunità ebraica”

  • Alunne classe 2ª a della secondaria Pellico: Federica Falzone, Silvia Giulietti, Asia luciani, Maria Mingo, Asya Regis

“3° premio al concorso nazionale ‘Donne per le donne, donne per la pace’ indetto dal Miur e dalla Presidenza del Consiglio dei Ministri, sotto l’alto patronato della Presidenza della Repubblica”

Meriti sportivi

Camerano – Apd Pallamano Camerano
  • Prima squadra Apd Pallamano Camerano

“Per aver dato lustro e risonanza sportiva alla cittadina anche oltre i confini regionali classificandosi prima al campionato di serie B e assicurandosi la promozione in A2”

  • Giada Battistoni

“Per gli ottimi risultati nella ginnastica artistica, ottenendo il 2° posto nella prima competizione, e il 1° posto nella seconda, della gara regionale di 4ª divisione”

  • Veronica Papa

“Per i risultati ottenuti nella Ginnastica: il 3° posto assoluto syncro al tappeto elastico e il 4° posto nell’individuale Gold del Campionato italiano assoluti di serie A”

  • Camilla Cantarini

“Per i risultati ottenuti nel Pattinaggio artistico nella categoria ‘quartetto’: 1° posto ai campionati regionali di federazione”

  • Marcella Villani

“Per i risultati ottenuti nel Pattinaggio artistico classificandosi al 1° posto ai campionati regionali di federazione”

  • Sofia Finaurini

“Per i risultati ottenuti nel Pattinaggio artistico nella categoria ‘quartetto jeunesse’: 1° posto ai campionati regionali di federazione”

  • Alessandra Marsili

“Per i risultati ottenuti nel Pattinaggio artistico nelle categorie ‘quartetto jeunesse’ e ‘gruppo jeunesse’: 1° posto ai campionati regionali di federazione”

  • Sofia Menghini

“Per i risultati ottenuti nel Pattinaggio artistico nella categoria ‘gruppo jeunesse’: 1° posto ai campionati regionali di federazione”

  • Isabel Cori

“Per i risultati ottenuti nel Pattinaggio artistico nella categoria ‘gruppo jeunesse’: 1° posto ai campionati regionali di federazione”

  • Angelica D’Alberto

“Per i risultati ottenuti nel Pattinaggio artistico nella categoria ‘gruppo jeunesse’: 1° posto ai campionati regionali di federazione”

  • Caterina Pinci

“Per i risultati ottenuti nel Pattinaggio artistico nella categoria ‘gruppo jeunesse’: 1° posto ai campionati regionali di federazione”

  • Matilde Matteucci

“Per i risultati ottenuti nel Pattinaggio artistico a coppie: 1° posto ai campionati italiani di federazione tenuti a Roccaraso nel mese di giugno”

  • Matilde Marcellini

“Per essere stata selezionata a far parte della rappresentativa provinciale di Ancona di pallavolo femminile”

  • Federico Breccia

“Per gli ottimi risultati ottenuti al campionato regionale Fin di nuoto tenuto a Grottammare: 1° posto nei 100 metri rana e 2° posto nei 200 metri rana nella categoria esordienti B”

 

redazionale


Lascia un commento

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

FNSI: ecco a voi l’Informazione italiana!

La denuncia, fatta a pagamento, del sindacato dei giornalisti


17 ottobre 2021 – Oggi, sui principali quotidiani nazionali, la Federazione Nazionale Stampa Italiana (FNSI), ha pubblicato – a pagamento – una denuncia su quella che è la situazione in cui versano i giornalisti e l’informazione in Italia. Di seguito, il testo integrale:

Il diritto dei cittadini a essere informati è sotto attacco. I giornalisti sono nel mirino di organizzazioni criminali e neofasciste. Vengono quotidianamente intimiditi, minacciati, picchiati per via del loro lavoro.

Una crisi senza precedenti mette in ginocchio il settore dell’editoria. L’occupazione è sempre più precaria. Migliaia di giornalisti sono costretti a lavorare senza diritti, senza tutele, e con retribuzioni indegne di un Paese civile.

Governo e Parlamento dimenticano l’articolo 21 della Costituzione. Non vogliono fermare le querele bavaglio. Non vogliono norme per l’equo compenso e per contrastare il precariato.

Lasciar affondare l’Istituto di previdenza dei giornalisti italiani significa dare il via allo smantellamento progressivo dell’autonomia e del pluralismo dell’informazione, pilastro di ogni democrazia. Governo e Parlamento non lascino morire l’informazione italiana”.

Intanto, non è assurdo che FNSI (sindacato unico e unitario dei giornalisti italiani che, a loro nome, stipula con le organizzazioni datoriali dei vari settori dell’informazione i contratti collettivi nazionali di lavoro giornalistico), per una tale denuncia debba pagare uno spazio sui giornali?

Poi, diciamocelo: la denuncia, sacrosanta, purtroppo vera, dai contenuti più che condivisibili, arriva con grave ritardo ad accusare un sistema in atto nel Paese da almeno vent’anni. Certo, meglio tardi che mai, ma adesso la Federazione, in quanto sindacato, si dia una mossa con azioni concrete per sovvertire l’andazzo: non bastano le parole di denuncia, occorrono i fatti!

Articolo 21 della Costituzione

Tutti hanno diritto di manifestare liberamente il proprio pensiero con la parola, lo scritto e ogni altro mezzo di diffusione.

La stampa non può essere soggetta ad autorizzazioni o censure.

Si può procedere a sequestro soltanto per atto motivato dell’autorità giudiziaria nel caso di delitti, per i quali la legge sulla stampa espressamente lo autorizzi, o nel caso di violazione delle norme che la legge stessa prescriva per l’indicazione dei responsabili.

In tali casi, quando vi sia assoluta urgenza e non sia possibile il tempestivo intervento dell’autorità giudiziaria, il sequestro della stampa periodica può essere eseguito da ufficiali di polizia giudiziaria, che devono immediatamente, e non mai oltre ventiquattro ore, fare denunzia all’autorità giudiziaria. Se questa non lo convalida nelle ventiquattro ore successive, il sequestro s’intende revocato e privo d’ogni effetto.

La legge può stabilire, con norme di carattere generale, che siano resi noti i mezzi di finanziamento della stampa periodica.

Sono vietate le pubblicazioni a stampa, gli spettacoli e tutte le altre manifestazioni contrarie al buon costume. La legge stabilisce provvedimenti adeguati a prevenire e a reprimere le violazioni”.

© riproduzione riservata


link dell'articolo