Osimo – Denunciato a piede libero per resistenza a pubblico ufficiale

Operaio osimano rifiuta di dare spiegazioni del suo operato ai carabinieri

Osimo – Alcuni cittadini di Via Molino Guarnieri, periferia osimana, hanno allertato i carabinieri segnalando una vettura che stazionava in modo sospetto vicino alle abitazioni.

Giunti sul posto, i militi della radiomobile hanno invitato il giovane che l’occupava a scendere dall’auto per fornire le proprie generalità. Ma l’uomo in un primo momento si è rifiutato. Poi, finalmente convinto, è sceso ma ha dato subito in escandescenze spintonando con violenza uno dei carabinieri.

Un posto di controllo dei carabinieri a Osimo Stazione

Un comportamento, il suo, che non è piaciuto ai carabinieri che lo hanno preso e condotto in caserma. Una volta tranquillizzato è stato possibile identificarlo. Si tratta di B.O., nato e residente ad Osimo, classe 76, celibe, operaio, incensurato.

Invitato a farlo, l’operaio osimano non ha fornito alcuna giustificazione né sulla sua presenza nella strada periferica né sul comportamento violento tenuto nei confronti dei militari della radiomobile. La successiva perquisizione alla persona e all’auto non ha dato nessun esito.

Pertanto, ai militi non è restato che denunciarlo a piede libero alla Procura di Ancona per: “resistenza a Pubblico ufficiale”.

 

redazionale


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi