San Paolo di Jesi – Forzano una finestra e rubano oro e denaro

Malmenato il proprietario di casa 54enne, finito all’ospedale con ferite lievi al viso

San Paolo di Jesi – Si fanno sempre più audaci gli autori dei furti nelle abitazioni. Una volta presa di mira una casa vanno fino in fondo, incuranti del fatto che all’interno vi siano o non vi siano i residenti.

È quello che è successo questa notte in una abitazione di San Paolo di Jesi. Tre banditi, con il volto coperto da passamontagna – uno addirittura era armato di pistola – si sono introdotti in casa di un 54enne dopo aver forzato una finestra e hanno iniziato a fare razzia.

San Paolo di Jesi – Centro storico

Il 54enne, proprietario dell’immobile che abita insieme alla sua compagna, svegliato da strani rumori ha cercato istintivamente di reagire ma è stato sopraffatto dai malviventi che lo hanno ferito al viso, costringendolo a consegnare l’oro oltre alla somma di mille euro.

Prima di andarsene indisturbati, i ladri hanno minacciato la coppia rinchiudendola nel bagno di casa. Alla fine, le urla dei due derubati hanno raggiunto i vicini che sono intervenuti in loro soccorso oltre a dare l’allarme ai carabinieri.

I militari di Jesi e Staffolo hanno aperto le indagini facendo capire di avere una pista su cui lavorare. L’uomo, portato in ospedale, non ha ferite serie, nessun danno fisico per la compagna.

 

redazionale


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi