Macerata. Sequestrati 3 Kg. di marijuana e 20.700 euro provenienti dall’attività di spaccio

Denunciato un responsabile

Macerata. Sequestrati dai finanzieri della Compagnia di Macerata tre chili di marijuana in una casa situata al centro di Cingoli. Denunciato un responsabile. Sequestrate anche due serre per la coltivazione intensiva delle piante e 20.700 € in contanti in tagli da 50, 100 e 200 euro, somma ritenuta di provenienza dell’attività di spaccio.

Il sequestro di piantine di marijuana e denaro ad opera della Guardia di Finanza di Macerata
Il sequestro di piantine di marijuana e denaro ad opera della Guardia di Finanza di Macerata

I finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia della Guardia di Finanza di Macerata, hanno concluso una indagine nei confronti di B.G., un trentenne di Cingoli, celibe, incensurato e senza lavoro. Gli elementi acquisiti nel corso dell’attività info investigativa facevano pensare che B.G. potesse essere coinvolto in una attività di produzione e spaccio di marijuana, così i finanzieri sono andati a fondo con gli accertamenti andando a controllare anche i consumi di energia elettrica constatando, in effetti, uno smisurato ed inappropriato consumo di energia elettrica per una civile abitazione con picchi di ben 27 Kw al giorno.

Energia elettrica consumata per alimentare le lampade, gli aeratori, i deumidificatori presenti nelle serre in cui B.G. coltivava le piante di marijuana. Una volta entrati, al secondo piano dell’abitazione in cui vive con i genitori, i finanzieri hanno rinvenuto circa 250 grammi di marijuana già essiccata e conservata in vasetti di vetro, mentre nella cantina sono state individuate due serre all’interno delle quali sono state rinvenute numerose piante di marijuana in diverse fasi di crescita, per un totale di 2,750 Kg. di infiorescenze pronte per essere essiccate.

Sono stati anche sequestrati 20.700 € in contanti, in tagli da 50, 100 e 200 €, per i quali il B.G. non ha saputo spiegare la provenienza e si ritiene siano i proventi illeciti dell’attività di spaccio, atteso che il giovane non ha una occupazione lavorativa.

Il responsabile è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Macerata.

 

redazionale


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi