Ancona – Arrestato per droga 30enne italiano

Trovato in possesso di oltre mezzo etto di cocaina e hashish

Ancona, 9 ottobre 2018 – Nella giornata odierna i poliziotti della Squadra Mobile della Questura di Ancona hanno arrestato un 30enne italiano incensurato, G. R.  classe ’88, trovato con oltre mezzo etto di droga tra cocaina e hashish.

Il giovane, pedinato da tempo dagli investigatori, è stato fermato nei pressi della sua abitazione e sottoposto a perquisizione. La convinzione che detenesse stupefacente era avvalorata dai numerosi servizi di appostamento svolti dai poliziotti nelle ultime settimane culminati, appunto, nell’intervento di questa mattina.

Una pattuglia della polizia di Ancona

All’interno di un vecchio armadio posto nella cantina dell’appartamento in uso al giovane, è stata rinvenuta una scatola metallica contenente 35 grammi di cocaina purissima ancora da “tagliare” e oltre 15 grammi di hashish, nonché un bilancino e altro materiale idoneo al confezionamento e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

Il giovane, operaio di professione, è stato tratto in arresto e, su disposizione della Procura della Repubblica di Ancona, collocato agli arresti domiciliari a disposizione dell’Autorità Procedente

 

redazionale


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

a cura di Paolo Fileni

Pane Burro & Marmellata

16 ottobre 2018 – Da oggi, su Corriere del Conero, nasce una striscia giornaliera di approfondimento a firma del direttore Paolo Fileni.

Vuol essere uno spazio breve di riflessione su fatti e accadimenti che ogni giorno toccano il quotidiano di tutti noi. Eventi, cronaca, politica, attualità, sport, gli argomenti trattati. Di tutto e per tutti, insomma, invitando il lettore a focalizzare l’attenzione su un fatto preciso e sollecitandolo ad una ulteriore riflessione su di esso. Magari mentre fa colazione, sorseggia un caffè e si gusta una fetta di pane, burro e marmellata.

Perché se è vero che un fatto è un fatto e va riportato e raccontato per quello è, è altrettanto verosimile che esso può mutare a seconda delle angolazioni giornalistiche con le quali viene presentato, o dei punti di vista con i quali viene interpretato.

«Grazie a, o per colpa di Internet e della rete – sottolinea il nostro direttore Paolo Fileni, curatore della striscia – viviamo oggi una fase dell’informazione completamente rivoluzionata nell’ultimo decennio. Le nuove tecnologie portano a consumare una notizia nell’arco di un paio d’ore, rendendola “vecchia” in un batter di ciglia. Fare informazione è alla portata di chiunque disponga di un cellulare e di un account su Facebook. Una realtà inquietante e quasi del tutto fuori controllo che spesso genera “fake news” e un oceano di disinformazione». Corriere del Conero non è depositario di nessuna verità assoluta. Cerca di fare informazione locale con professionalità, schiettezza e libertà d’opinione. Proviamo a rifletterci insieme?

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi