Ancona – Arrestato dai carabinieri un 42enne per maltrattamenti in famiglia

Vittima dell’uomo la madre ultra 70enne trovata dai militari in stato di disperazione e con ecchimosi e tumefazioni su tutto il corpo

Ancona, 28 marzo 2019 – I Carabinieri della sezione radiomobile della Compagnia di Ancona, alle prime ore del mattino hanno arrestato, in flagranza di reato, un 42 enne anconetano per i reati di maltrattamenti in famiglia e violenza nei confronti della madre convivente, ultra settantenne.

L’arresto è scattato a seguito di numerose richieste di intervento pervenute al 112 da parte di alcuni cittadini che, attirati dalle urla provenienti dall’abitazione dell’uomo al 3° piano di un caseggiato del centro dorico, segnalavano la richiesta d’aiuto da parte di una donna. Giunto sul posto, un equipaggio della radiomobile ha trovato la porta d’ingresso dell’appartamento spalancata e, all’interno, una donna in preda alla disperazione e alla sofferenza con evidenti segni di ecchimosi e tumefazioni lungo tutto il corpo.

L’autore delle violenze, l’anconetano R. A., sentite le sirene dei carabinieri si era rifugiato al piano superiore. Vistosi braccato, a seguito anche dell’intervento di una seconda pattuglia, non ha potuto fare a meno di arrendersi ai militari che gli impedivano la fuga. I carabinieri hanno immobilizzato il 42enne e lo hanno tratto in arresto presso il carcere di Montacuto in attesa di giudizio. L’anziana madre invece, prontamente soccorsa, ha rifiutato di recarsi al pronto soccorso per le cure del caso, sebbene in lei fossero evidenti i segni della condotta violenta e vessatoria del figlio.

L’episodio risulta essere l’ultimo, in ordine di tempo, di una serie di fatti analoghi per i quali, in precedenza, erano già stati chiamati ad intervenire sia i carabinieri sia altre forze di polizia. Per la configurazione del reato di maltrattamenti in famiglia, infatti, non basta un singolo episodio di violenza a far azionare le manette, è necessaria una condotta violenta abituale e ripetuta nel tempo. Il reato, scatta non soltanto a seguito di percosse, minacce, ingiurie, privazioni imposte alla vittima, ma anche con atti di scherno, disprezzo, umiliazione e di asservimento idonei a cagionare durevoli sofferenze fisiche, anche solo morali.

 

redazionale


Lascia un commento

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

Buone vacanze ai nostri lettori!

Paneburro&marmellata torna a fine agosto


24 luglio 2019 – Credo di essermela meritata una vacanza: 136 articoli d’opinione redatti in circa sette mesi (da gennaio ad oggi), non sono uno scherzo. Sono una media di 20 editoriali al mese. Venti giornate ogni mese dedicate a stimolare l’interesse dei lettori con riflessioni su argomenti d’ogni genere. Un contatto quotidiano mirato a ragionare, insieme, su temi sociali, di cronaca e di politica sia nazionali che regionali.

Che l’obiettivo sia stato raggiunto è fuori discussione. Lo dimostrano i vostri “mi piace”, i vostri commenti in calce ai post sui social, partiti in sordina, all’inizio, per poi raggiungere picchi notevolissimi quando l’argomento trattato era davvero sentito. A riprova che anche un giornale online può creare un “filo diretto” con chi naviga nel profondo blu di Internet. E che non è vero che chi sta sui social è senza pensieri, valori ed opinioni.

Una faticaccia, non lo nascondo, trovare ogni giorno spunti di riflessione capaci di catturare l’immaginario collettivo, e so bene che a volte ci sono riuscito e altre no. Così come a volte i lettori non hanno colto la vera essenza di Paneburro&marmellata. Ma ci sta, da una parte e dall’altra. Quel che conta davvero è questa possibilità di avere a disposizione uno spazio libero dove ognuno può esprime quel che pensa senza lacci o laccioli di sorta.

Paneburro&marmellata da oggi va in vacanza, per tornare fresco e riposato a fine agosto. Corriere del Conero, invece, no: continuerà ad informarvi anche in agosto. Dunque, un arrivederci agli affezionati lettori della striscia quotidiana. Che sia un’estate serena e piacevole per tutti voi e per le vostre famiglie, che andiate al mare, in montagna, in campagna o che restiate a casa. Riposatevi, divertitevi e… “fate i buoni!


link dell'articolo

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi