Ancona – Sabato 12 maggio nidi d’infanzia aperti alle famiglie

Le visite dalle 10 alle 12.30. Iscrizioni possibili fino al 31 maggio

Ancona – Sabato 12 maggio si terrà l’Open Day dedicato ai Nidi d’Infanzia con le strutture aperte dalle 10.00 alle 12.30 per la visita delle famiglie. Le Iscrizioni invece sono aperte fino al 31 maggio nei Nidi d’Infanzia comunali, alla sezione Primavera “L’isola di Elinor” e al Tempo per le famiglie.

I posti complessivi nei  Nidi d’Infanzia sono 508, nella sezione Primavera sono 20. I posti disponibili per le nuove iscrizioni sono complessivamente 257.

Modalità per ottenere il servizio:

Per l’anno educativo  2018/2019  le iscrizioni potranno essere effettuate dal 2  al 31  maggio 2018 dal lunedì al venerdì secondo gli orari di apertura al pubblico degli uffici comunali. Se spedite per posta, raccomandata A.R., fa fede il timbro postale di partenza, entro e non oltre la data del 31 maggio.

orario apertura uffici comunali:

lunedì – mercoledì – venerdì: orario 9:00 – 13:00,

martedì pomeriggio: orario 15:00 – 17:00,

giovedì orario continuato: 10:00 – 16:00

Il modulo di iscrizione da compilare potrà essere ritirato dal mese di maggio presso: l’Ufficio Segreteria Asili Nido – Viale della Vittoria, 39 (piano terra) – tel. 071 2222118-2132; l’Ufficio Relazioni Pubblico, Largo XXIV Maggio,1 – tel. 071 2224343;

oppure scaricato dalla sezione Allegati al link:

https://www.comune.ancona.gov.it/ankonline/iscrizione-allasilo-nido/

Il modulo in autocertificazione, compilato in ogni parte, potrà essere:

entro il 31 maggio consegnato a mano all’Ufficio Segreteria Asili Nido in Viale della Vittoria, 39 (piano terra);

entro il 31 maggio spedito a mezzo raccomandata con ricevuta di ritorno (farà fede il timbro postale di partenza) all’indirizzo:

Comune di Ancona

Direzione Politiche Sociali e Servizi Scolastici ed Educativi – Segreteria Asili Nido

Largo  XXIV Maggio, 1

60123 Ancona

Possono presentare la domanda anche i genitori di bambini che presumibilmente nasceranno entro il mese di giugno di ogni anno. In tal caso la domanda dovrà essere corredata dall’attestazione di gravidanza riportante la data presunta del parto.

I genitori, al momento dell’iscrizione, devono esprimere la loro scelta per uno o più Nidi d’Infanzia della città, indicandoli in ordine di preferenza e soprattutto scegliendo solo quelli di interesse per l’eventuale frequenza.

Sulla base delle domande pervenute viene formulata una graduatoria provvisoria in base alle condizioni della famiglia. A parità di punteggio si considera l’attestazione ISEE del nucleo familiare. La graduatoria così formata conserva validità fino all’approvazione della graduatoria definitiva.

Requisiti:

Il Servizio Nidi d’Infanzia è riservato prioritariamente ai bambini residenti nel Comune di Ancona. L’Ammissione di bambini residenti in altri Comuni avviene in via subordinata ovvero in presenza di ulteriori posti disponibili ad intervenuto soddisfacimento delle domande dei residenti e secondo la rispettiva collocazione in graduatoria.

L’accesso al servizio Nido d’Infanzia è consentito ai bambini che abbiano compiuto il 3° mese di età e fino al 3°anno di età. L’età va riferita alla data del 1° settembre per le domande presentate nel mese di maggio. L’accesso alla Sezione Primavera è consentito ai bambini che compiono 24 mesi di età entro e non oltre la data del 31 dicembre 2018.

Documentazione da presentare:

– Attestazione dell’ISEE (Indicatore della Situazione Economica Equivalente) per ottenere la tariffa personale. Per la compilazione e l’individuazione dell’ISEE gli interessati potranno avvalersi dell’assistenza dei CAAF (Centri di assistenza fiscale);

– Fotocopia della carta d’identità del genitore che compila la domanda.

Orari di apertura Segreteria:
Lunedì – Mercoledì – Venerdì: orario 9:00 – 13:00

Martedì pomeriggio: orario 15:00 – 17:00

Giovedì orario continuato: 10:00 – 16:00

Telefoni

071 2222132 – 2118

071 2222156 – 2161

Fax 071 2222157

E-mail: asilinido@comune.ancona.it

 

redazionale


Lascia un commento

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

di Paolo Fileni

Procida Capitale Cultura 2022, Ancona non ce l’ha fatta!

Il sindaco Valeria Mancinelli: “il nostro progetto, popolare, di crescita e di sviluppo, va avanti”


Ancona, 18 gennaio 2021 – Nella mattinata odierna la commissione del MiBACT presieduta da Stefano Baia Curioni ha proclamato la città di Procida (foto) Capitale italiana della Cultura per il 2022. All’annuncio dato dal ministro Dario Franceschini, sull’isola si è scatenato un tifo da stadio.

I complimenti della commissione, al termine della cerimonia d’assegnazione, sono andati tutti al sindaco Raimondo Ambrosino e al suo staff. La motivazione ha premiato la congiunzione tra il valore del progetto, la sostenibilità economica e le sue ricadute socio culturali. «Siamo strafelici – ha esultato fra le lacrime il sindaco Ambrosino – è un’opportunità storica per noi, per tutte le isole e per l’Italia meno in luce».

Delusione per la città di Ancona, anche se mascherata da ottimismo. La città dorica non ce l’ha fatta a convincere i membri della commissione con il suo progetto incentrato tra l’altro sulla cultura dell’Altro, sull’intenzione di far diventare ordinario lo straordinario, come aveva spiegato l’assessore Paolo Marasca in sede di audizione con il MiBACT.

«È stata appena proclamata la Capitale italiana della cultura 2022. La scelta è caduta su Procida. Mi complimento con il collega sindaco e la comunità dell’isola – il commento ufficiale del sindaco Valeria MancinelliSiamo fieri delle parole del presidente della commissione che ha valutato i progetti e ne ha sottolineato il valore, non solo nazionale ma anche europeo. Siamo anche felici di come è stata motivata la scelta della capitale perché la linea su cui si è mossa Procida e il messaggio che ha voluto lanciare hanno molte affinità con il nostro. Dunque siamo sulla strada giusta. Come ho più volte ribadito il nostro progetto, popolare, di crescita e di sviluppo, va avanti. E lo realizzeremo insieme».

Dunque, nonostante i suoi 2400 anni di storia ed un progetto ampio e variegato, Ancona non ce l’ha fatta. Bocciata per il secondo anno consecutivo dopo il primo tentativo del 2020. A batterla è stata Procida, una cittadina di poco più di 10mila abitanti che si affaccia sul mare del Golfo di Napoli, resa famosa a livello internazionale da Massimo Troisi che qui ha girato molte scene del film Il Postino.

Ancona e Procida, due città bagnate dal mare. 100mila abitanti contro 10mila. Con tutta probabilità, le acque del Golfo di Ancona sono diverse da quelle del Golfo di Napoli. Nonostante la delusione per un’opportunità mancata di crescita importante sul piano socio-culturale e turistico, dal capoluogo delle Marche un in bocca al lupo sincero a Procida: sull’isoletta il 2022 sarà un anno fantastico!

© riproduzione riservata


link dell'articolo

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi