Anconitana-Civitanovese 4:3

I Dorici conquistano le Marche

Decisa ai rigori la finale valida per il titolo regionale 2018 della Prima categoria

Ancona, 1 giugno – Pubblico delle grandi occasioni ieri sera al Del Conero, calato in un’atmosfera d’eccitazione e d’attesa come non si respirava da tempo in quel catino. Anche la Curva Nord era presente al gran completo dopo le vistose latitanze delle scorse partite.

In cartellone una sfida importante, di blasone, come le squadre in campo d’altronde: Anconitana e Civitanovese contrapposte per giocarsi il titolo di Campione regionale di Prima categoria. Una finale secca, senza supplementari in caso di parità al termine, affidata alla roulette russa dei calci di rigore.

Anconitana (foto Max Serenelli)

L’Anconitana, vincitrice incontrastata del girone B, ci è arrivata sbarazzandosi in semifinale del S. Veneranda leader del girone A; la Civitanovese, vincitrice del girone C, eliminando la Palmense capofila nel D.

È stata una partita difficile per i biancorossi, sin dall’avvio. La Civitanovese ha subito fatto vedere di che pasta fosse, sfoderando un tridente, là davanti, di categoria superiore: Panichelli, Zaldua e Ruibal hanno messo subito sotto pressione i padroni di casa colpendo l’incrocio dei pali su punizione già al 2° minuto.

Civitanovese (Foto Max Serenelli)

Una squadra quadrata quella dei rossoblu, ben messa in campo da mister Francesco Nocera. Una squadra che corre, costruisce e riparte con cattiveria. L’Anconitana, dal canto suo, frastornata dal legno subìto parte sottotono, si difende e tenta qualche ripartenza senza troppa precisione. Bisognerà aspettare il 14° per vedere il primo tentativo di Pucci verso la porta difesa da Taborda. E poi il 23° per un’incornata a lato di Mastronunzio.

Il primo tempo termina a reti inviolate ma con una netta supremazia della Civitanovese.

Al rientro in campo cambia la musica. I dorici sono più convinti, mister Lelli fa giocare Apezteguia più vicino a Mastronunzio e la mossa dà i suoi frutti. L’Anconitana crea e tira in porta in più occasioni. Taborda deve esibirsi in un paio di ottime parate. Le squadre si allungano, la fatica si fa sentire e il gol non arriva.

Il tifo della Nord (Foto Max Serenelli)

L’arbitro, il sig. Gianluca Renzi di Pesaro coadiuvato dagli assistenti Giacomo Ielo di Pesaro e Marco Scarpetti di S. Benedetto del Tronto, ha il suo bel daffare a gestire gli animi surriscaldati dei giocatori e ne ammonisce da entrambe le parti. Fino al fischio finale che sancisce lo 0 a 0 e i calci di rigore.

la sequenza:

Civitanovese Anconitana
Filippini 1 Apezteguia 1
Vechiarello 0 Polenta 0
Zaldua 2 Marengo 2
Monserrat 0 Mastronunzio 3
Ruibal 3 Mandorino 4

 

Contenuto non disponibile.
Si prega di accettare i cookie cliccando su ACCETTO nel banner esposto

Bravo Lori a negare il gol per ben due volte. Si chiude così la prima stagione dell’Anconitana. Una gran stagione: campionato di prima categoria stravinto alla grandissima e titolo marchigiano. Ora, vacanze meritate per tutti. Se ne riparlerà ad agosto. In Promozione. O magari…


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

a cura di Paolo Fileni
Pane Burro & Marmellata

 

 

BUON NATALE 2018 – FELICE 2019

 

 

 

 

 

@

I

IòI

IIII

IòIIIòI

IòIII°IIòI

IIòII°III©II°II

IòII°IIIòI°IIIòII°IIòI

II°II©II°IIòII°IIòII°II©II

II©II°IIòII°II©II°IIòII°IIòII°IIòII

III

III

xxxxxx

xxxxxx

 

Pane burro & marmellata torna a gennaio

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi