Osimana-Anconitana 1:2

All’Anconitana il derby storico con l’Osimana

I dorici espugnano il Diana fra le polemiche per un gol che hanno visto in pochi

Calcio – Promozione Marche girone A – terza giornata andata – Stadio Diana – Osimo

Osimo, 6 ottobre 2018 – Si è dovuto aspettare 36 anni per rivedere in campo uno scontro diretto fra Osimana e Anconitana, un derby dai sapori forti e con una storia che parla di gloriosi trascorsi in serie D e C2.

E la lunga attesa non ha deluso le aspettative di entrambe le tifoserie. Quello di oggi, al Diana di Osimo, è stato un derby vero, giocato a viso aperto, e poco importa la categoria. Alla fine, nonostante le polemiche che hanno accompagnato il secondo gol dorico – quello pesante della vittoria – anche l’Osimana si è detta soddisfatta: «Abbiamo perso – il commento finale dell’addetto stampa giallorosso – ma abbiamo visto in campo un nostro potenziale che non pensavamo di avere».

Parte meglio l’Anconitana, che nei primi dieci minuti riesce a creare due buone occasioni con Marengo e Ruibal con tiri imprecisi che non impensieriscono Pesce. L’Osimana risponde con un tiro al volo dal limite di Micucci sparato alle stelle. Tante le occasioni sprecate dagli ospiti, con i padroni di casa che contengono senza però chiudersi. La prima frazione si chiude con due occasioni nitidissime per i dorici: al 44°, su angolo battuto da Marengo, Zaldua impegna Pesce in tuffo; al 46° l’estremo giallorosso si ripete respingendo con i piedi una limpida occasione da gol capitata a Mastronunzio.

Squadre in campo dopo l’intervallo, con l’Osimana che sembra più convinta dei propri mezzi. Al 53° Risté, subentrato nel primo tempo a Iannacci, falcia in area Ruibal e la direttrice di gara decreta il rigore. Batte Trombetta che spiazza Pesce e insacca il vantaggio dorico.

Osimo – Il rigore di Trombetta per il momentaneo vantaggio dorico (foto Max Serenelli)

La partita si accende, con l’Osimana proiettata in avanti alla ricerca del pareggio. Ci provano Cerbone e Dell’Aquila, sia su calci piazzati sia su azione, ma Lori è attento. Al 66° però, il portiere dorico capitola: Dell’Aquila ruba palla a Marengo e l’appoggia per Pasquini. L’11 osimano costringe all’uscita Lori e poi lo trafigge nell’angolo basso alla sua sinistra.

Il video del rigore di Trombetta:

Contenuto non disponibile.
Si prega di accettare i cookie cliccando su ACCETTO nel banner esposto

Raggiunto il pareggio l’Osimana alza l’asticella e prova a vincerla. La partita è piacevole, con frequenti cambi di fronte, ma i padroni di casa non riescono a creare problemi seri ai dorici. E si arriva all’85°: Marengo batte un angolo, la palla arriva sulla testa di Mercurio che la indirizza verso la porta, Pesce riesce a toccarla ma la sfera ricade sulla linea di porta e l’arbitro, su segnalazione del guardalinee, decreta il gol sostenendo che la palla è ricaduta in rete. E’ il vantaggio ospite.

Le proteste dei tifosi giallorossi non si fanno attendere, mentre in campo è l’Anconitana a sfiorare ancora il gol. Il fischio finale della signora Alice Gagliardini decreta la terza vittoria consecutiva dei dorici e dà la stura alle polemiche che non possono mai mancare in un derby.

Il tabellino

Osimana: Pesce, Re (Paccamicci 27° 2T), Castorina, Micucci, Montesi, Iannacci (Risté 15° 1T), Streccioni, Ferri, Cerbone, Dell’Aquila, Pasquini (Leonardi 49° 2T); panchina: Natali, Magrini, Gallina, Paccamicci, Leonardi, Risté, Madonna, Campanelli, Gatto. Allenatore, Roberto Mobili

Anconitana: Lori, Pucci, Campione, Visciano (Proesmans 28° 2T), Mercurio, Trombetta, Ruibal, Zagaglia (Astolfi 15° 2T), Mastronunzio, Marengo (Jachetta 38° 2T), Zaldua (Piergallini 26° 2T); panchina: Martiri, Colombaretti, Njayou, Fuglini, Venturin, Proesmans, Jachetta, Piergallini, Astolfi. Allenatore, Francesco Nocera.

Arbitro: signora Alice Gagliardini di San Benedetto.

Assistenti: sig. Giacomo Caporaletti, Macerata; sig. Mattia Gasparri, Pesaro.

Marcatori: Trombetta (A) (rig.) 58°; Pasquini (O) 66°; Mercurio (A) 85°

Ammoniti: Ferri (O); Campione, Zagaglia, Mercurio, Marengo (A)

angoli: 4 (O) – 5 (A)

recupero: 5’ primo tempo – 4’ secondo tempo

pubblico: 1.300 persone circa

NOTE: La campagna abbonamenti dell’Anconitana è prorogata fino alla quarta giornata di campionato, seconda gara casalinga, del 14 ottobre.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Pane Burro & Marmellata

Una striscia quotidiana di riflessione

a cura di Paolo Fileni
Pane Burro & Marmellata

 

 

BUON NATALE 2018 – FELICE 2019

 

 

 

 

 

@

I

IòI

IIII

IòIIIòI

IòIII°IIòI

IIòII°III©II°II

IòII°IIIòI°IIIòII°IIòI

II°II©II°IIòII°IIòII°II©II

II©II°IIòII°II©II°IIòII°IIòII°IIòII

III

III

xxxxxx

xxxxxx

 

Pane burro & marmellata torna a gennaio

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. Maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi